Dermabase.it
Melanome
OncoDermatologia
Melanome 2018

Anticorpi monoclonali anti-TNF-alfa: Adalimumab è efficace nel trattamento della uveite psoriasica refrattaria


L'incidenza della uveite non-infettiva su una base di malattia psoriasica è stimata essere pari a 7-20%.
L'impiego di inibitori del TNF-alfa ( fattore di crescita tumorale alfa ) come trattamento per l’uveite refrattaria è crescente.

E’ stato consultato il database del Centro di riferimento per la psoriasi della Aristotle University Medical School di Salonicco ( Grecia ), ricercando i pazienti con diagnosi di psoriasi e concomitante uveite.
Le cartelle cliniche dei pazienti identificati sono state riviste per l'uso degli inibitori del TNF-alfa.

Sono stati identificati 5 pazienti ( 3 donne e 2 uomini ). Tutti soffrivano di psoriasi cronica da moderata a grave e uveite bilaterale.

Il paziente con la più grave infiammazione oculare era l'unico paziente positivo per l'antigene leucocitario umano B27 ( HLA-B27 ) e l'unico a soffrire di artrite psoriasica.

Tutti i pazienti avevano ricevuto un trattamento con Adalimumab ( Humira ) ed erano stati valutati a tre e sei mesi.
La psoriasi aveva risposto in modo eccellente, e in quattro pazienti, l’uveite aveva mostrato completa remissione della infiammazione a sei mesi.
Il quinto paziente ( HLA-B27+ ) ha presentato un miglioramento della attività della uveite ma non la remissione completa a sei mesi.

In conclusione, l’uveite è una entità che deve essere considerata nella valutazione della psoriasi con disturbi oculari, anche in assenza di artrite.
Gli anticorpi monoclonali anti-TNF-alfa, e Adalimumab in particolare, sembrano rappresentare una promettente opzione per il trattamento della uveite psoriasica refrattaria.
Studi clinici randomizzati di maggiori dimensioni sono necessari per confermare queste conclusioni. ( Xagena2014 )

Fotiadou C et al, Int J Dermatol 2014; Epub ahead of print

Dermo2014 Oftalm2014 Farma2014


Indietro