Dermabase.it
Melanome
OncoDermatologia
Melanome 2018

Confronto tra fototerapia UV-B a banda stretta e fototerapia con Psoraleni e irradiazione UV-A nei pazienti con micosi fungoide in stadio iniziale


La fototerapia è uno dei pilastri del trattamento per la micosi fungoide in fase precoce. Le modalità più comuni sono Psoraleni-UV-A ( PUVA ) e UV-B a banda stretta ( NBUVB ).

Sono stati confrontati l'efficacia e gli effetti avversi di PUVA versus NBUVB nella fase iniziale della micosi fungoide mediante una revisione sistematica di studi su coorti con micosi fungoide precocemente confermata istologicamente, definita in stadio IA, IB e IIA, di confronto tra PUVA e NBUVB, con almeno 10 pazienti in ciascun gruppo di confronto e con i risultati della risposta alla terapia.

I criteri di esclusione erano studi con pazienti con micosi fungoide di stadio IIB o superiore, pazienti pediatrici, meno di 10 soggetti in ciascun gruppo di confronto, studi non-comparativi, case report e studi astratti.

Sono state seguite le linee guida PRISMA ( Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-analyses ).

Gli esiti principali erano il ​​tasso di risposta completa, il tasso di risposta parziale, la recidiva di malattia e gli effetti avversi, inclusi eritema, nausea, prurito, effetti fototossici, dispepsia e dolore.

Sono stati inclusi 7 studi per un totale di 778 pazienti ( 405 su 724, 55.9%, uomini, età media, 52 anni ); 527 sono stati trattati con PUVA e 251 con NBUVB.
La maggior parte degli studi inclusi erano di qualità da scarsa a moderata.

Una risposta qualsiasi è stata trovata in 479 dei 527 pazienti ( 90.9% ) trattati con PUVA versus 220 su 251 ( 87.6% ) trattati con NBUVB ( odds ratio, OR=1.40, P=0.20 ).

Una risposta completa è stata trovata in 389 pazienti su 527 ( 73.8% ) che hanno ricevuto PUVA versus 156 su 251 ( 62.2% ) che hanno ricevuto NBUVB, dato statisticamente significativo ( OR=1.68, P=0.04 ).

La risposta parziale è stata simile ( 90 su 501, 18.0%, vs 64 su 233, 27.5%; OR=0.58; P=0.07 ).

Nessuna differenza significativa è stata trovata tra PUVA e NBUVB in termini di effetti avversi: eritema ( 38 su 527, 7.2%, vs 17 su 251, 6.7%; P=0.54 ), nausea ( 10 su 527, 1.9%, vs 3 su 251, 1.2%; P=0.72 ), prurito ( 2 su 527, 0.4%, vs 4 su 251, 1.7%; P=0.26 ), effetti fototossici ( 7 su 527, 1.4%, vs 2 su 251, 0.9%; P=0.72 ), dispepsia ( 6 su 527, 1.2%, vs 0 su 251, 0%; P=0.59 ), o dolore ( 0 su 527, 0%, vs 2 su 251, 0.9%; P=0.50 ).

I risultati hanno indicato che PUVA è una potenziale alternativa alla fototerapia UV-B a banda stretta nella gestione della micosi fungoide in fase iniziale. ( Xagena2019 )

Phan K et al, JAMA Dermatol 2019; 155: 335-341

Emo2019 Onco2019 Dermo2019 Farma2019


Indietro