Dermabase.it
XagenaNewsletter
Melanoma
Melanome 2018

Eruzioni cutanee e mucosite indotte da Mycoplasma pneumoniae come sindrome distinta dalla sindrome di Stevens-Johnson ed eritema multiforme


L’infezione da Mycoplasma pneumoniae è associata a complicanze extrapolmonari, comprese eruzioni mucocutanee. Queste eruzioni, chiamate in letteratura sindrome di Stevens-Johnson o eritema multiforme, possono essere diverse dalla sindrome di Stevens-Johnson farmaco-indotta o dall’eritema multiforme virale-associato.

È stata revisionata la letteratura caratterizzante la morfologia e il decorso della malattia mucocutanea da Mycoplasma pneumoniae.
La ricerca ha identificato 95 articoli con 202 casi.

I pazienti erano spesso giovani ( età media: 11.9 anni ) e maschi ( 66% ).

Il coinvolgimento cutaneo variava da assente ( 34% ), a scarso ( 47% ), a moderato ( 19% ).

La mucosite orale, oculare e urogenitale è stata riportata, rispettivamente, nel 94%, 82% e 63% dei casi.

I trattamenti hanno incluso antibiotici ( 80% ), corticosteroidi sistemici ( 35% ), sola terapia di supporto ( 8% ) e/o immunoglobuline per via endovenosa ( 8% ).

Le complicazioni hanno incluso danno della mucosa ( 10% ), cicatrici cutanee ( 5.6% ), recidiva ( 8% ) e mortalità ( 3% ).

I casi lievi possono non essere stati pubblicati; quindi questa revisione potrebbe avere un orientamento verso un andamento della malattia più grave.

In conclusione, la malattia mucocutanea associata a Mycoplasma pneumoniae presenta prominente mucosite e scarso coinvolgimento cutaneo, anche se il coinvolgimento cutaneo varia.
A causa della morfologia distinta, del decorso lieve della malattia, e delle potenzialmente importanti implicazioni cliniche per quanto riguarda il trattamento, viene proposta una revisione del sistema di nomenclatura e viene suggerita per questi casi il termine eruzione cutanea e mucosite indotta da Mycoplasma. ( Xagena2015 )

Canavan TN et al, J Am Acad Dermatol 2015;72:239-245.e4

Dermo2015 Inf2015



Indietro