Dermabase.it
Melanoma
XagenaNewsletter
Melanome 2018

Incidenza e fattori di rischio per il cancro della pelle dopo trapianto polmonare


Rispetto ad altri trapianti di organi solidi, studi limitati caratterizzano il cancro della pelle tra i beneficiari di trapianto del polmone.
E’ stata valutata l'incidenza cumulativa, il carico tumorale, e i fattori di rischio per il tumore della pelle nei pazienti con trapianto di polmone.

Sono state riviste le cartelle cliniche di pazienti presso la Mayo Clinic che erano stati sottoposti a trapianto di polmone tra il 1990 e il 2011 ( n=166 ).

5 e 10 anni dopo il trapianto l'incidenza cumulativa è stata, rispettivamente, pari a 31% e 47% per ogni tumore della pelle, 28% e 42% per il carcinoma a cellule squamose, 12% e 21% per il carcinoma a cellule basali, e 53% e 86% per la morte.

4 pazienti sono morti per carcinoma a cellule squamose metastatico.

L'incidenza cumulativa di un successivo tumore della pelle dello stesso tipo 4 anni dopo un cancro della pelle iniziale è stata pari a 85% e 43%, rispettivamente per il carcinoma a cellule squamose e a cellule basali.

L’aumentare dell'età, il sesso maschile, la storia di cancro della pelle, e l'anno più recente del trapianto sono stati associati a un aumentato rischio di tumore della cute post-trapianto.
Sirolimus [ Rapamune ] non è stato associato a una diminuzione del rischio, nè Voriconazolo [ Vfend ] ha mostrato un aumentato rischio di cancro della pelle.

In conclusione, i tumori della pelle si verificano spesso nei pazienti con trapianto di polmone.
Il rischio di successivo cancro della pelle è aumentato sostanzialmente nei pazienti che sviluppano un cancro della pelle dopo il trapianto. ( Xagena2015 )

Rashtak S et al, J Am Acad Dermatol 2015;72:92-98

Dermo2015 Onco2015 Pneumo2015



Indietro