Dermabase.it
Melanome 2018
OncoDermatologia
XagenaNewsletter

Studio CHRONOS: Dupilumab nel trattamento della dermatite atopica da moderata a grave


I risultati dello studio di fase 3 CHRONOS a 1 anno hanno dimostrato che i pazienti trattati con il farmaco sperimentale Dupilumab ( Dupixent ) con corticosteroidi topici ha prodotto un miglioramento significativo della gravità complessiva della malattia rispetto al trattamento con soli corticosteroidi topici, negli adulti con dermatite atopica da moderata a grave non-controllata.

I dati sono stati presentati al Meeting dell’American Academy of Dermatology ( AAD ).

Nello studio CHRONOS, Dupilumab impiegato assieme ai corticosteroidi topici ha mostrato una significativamente maggiore clearance delle lesioni cutanee e ha migliorato la gravità complessiva della malattia, rispetto ai soli corticosteroidi topici, che sono comunemente prescritti per la dermatite atopica moderata-grave.

I pazienti sono stati ammessi a partecipare allo studio CHRONOS se la loro malattia non era controllata con farmaci per uso topico, tra cui i corticosteroidi con o senza inibitori della calcineurina.
I pazienti sono stati randomizzati a ricevere 300 mg di Dupilumab alla settimana, assieme ai corticosteroidi topici, Dupilumab 300 mg ogni due settimane con corticosteroidi topici, oppure placebo con corticosteroidi topici.

Dupilumab con corticosteroidi topici ha nettamente migliorato le misure di gravità complessiva della malattia a 16 e a 52 settimane, rispetto al placebo con corticosteroidi topici.

I risultati dell’endpoint primario alla settimana 16 e i risultati dell’endpoint secondario a 52 settimane, erano già stati presentati a giugno 2016, ed erano i seguenti:

A 16 settimane, il 39% dei pazienti che aveva ricevuto Dupilumab 300 mg a settimana con corticosteroidi topici o Dupilumab 300 mg ogni due settimane con corticosteroidi topici, ha raggiunto pelle clear o quasi clear ( IGA 0 o 1 ), rispetto al 12% dei pazienti trattati con placebo con corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 16 settimane, il 64% dei pazienti che aveva ricevuto Dupilumab 300 mg a settimana con i corticosteroidi topici, e il 69% dei pazienti trattati con Dupilumab alla dose di 300 mg ogni due settimane con corticosteroidi topici, hanno raggiunto EASI-75, una riduzione del 75% dell’indice che misura la gravità dell’eczema, contro il 23% dei pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 52 settimane, il 40% dei pazienti che aveva ricevuto Dupilumab 300 mg a settimana con corticosteroidi topici, e il 36% dei pazienti a cui era stato somministrato Dupilumab 300 mg ogni due settimane con corticosteroidi topici, hanno raggiunto pelle clear o quasi clear ( IGA 0 o 1 ), rispetto al 12.5 % dei pazienti trattati con placebo assieme ai corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 52 settimane, il 64% dei pazienti trattati con Dupilumab 300 mg a settimana con corticosteroidi topici, e il 65% dei pazienti che avevano ricevuto Dupilumab 300 mg ogni due settimane con corticosteroidi topici, hanno raggiunto EASI-75, rispetto al 22% con placebo e con corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

I nuovi dati hanno mostrato che:

A 16 settimane, il miglioramento percentuale medio dell’indice EASI dal basale è stato del 77% per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici e per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici, contro il 42% per i pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 16 settimane, il miglioramento medio percentuale dal basale nell'intensità del prurito riferito dal paziente, misurato dalla scala Numerical Rating Scale ( NRS ) inerente il prurito, è stato del 55% per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici e del 58% per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici, rispetto al 29% per i pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 16 settimane, il 77% dei pazienti che ha ricevuto Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici o Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici ha raggiunto un miglioramento maggiore o uguale a 4 punti nella gravità della dermatite atopica, misurata alla scala Patient Oriented Eczema Measure ( POEM ), rispetto al 37% dei pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 16 settimane, il 74% dei pazienti trattati con Dupilumab settimanale e corticosteroidi topici, e l’81% dei pazienti che ha ricevuto Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici hanno raggiunto un miglioramento maggiore o uguale a 4 punti nella qualità di vita misurata alla scala DLQI ( Dermatology Life Quality Index ), rispetto al 43% dei pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 52 settimane, il miglioramento medio percentuale alla scala EASI ( Eczema Area and Severity Index ) dal basale è stato dell'80% per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici e del 78% per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici, rispetto al 46% per i pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 52 settimane, il miglioramento percentuale medio, rispetto al basale, dell'intensità del prurito riferito dal paziente, misurato alla scala NRS, è stato del 54% per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici e del 56% per i pazienti che hanno ricevuto Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi per uso topico, rispetto al 27% per i pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 52 settimane, il 64% dei pazienti trattato con Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici e il 76% dei pazienti che ha ricevuto Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici hanno raggiunto un miglioramento maggiore o uguale a 4 punti nella gravità della dermatite atopica, misurata mediante la scala POEM, rispetto al 26% dei pazienti trattati con placebo e corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

A 52 settimane, il 63% dei pazienti che ha ricevuto Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici e l'80% dei pazienti trattato con Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici ha raggiunto un miglioramento maggiore o uguale di 4 punti della qualità di vita, come misurato dalla scala DLQI , rispetto al 30% dei pazienti trattati con placebo con corticosteroidi topici ( P inferiore a 0.0001 ).

Nello studio CHRONOS, l'85% dei pazienti che ha ricevuto Dupilumab settimanale con corticosteroidi topici e l’86% dei pazienti che ha ricevuto Dupilumab ogni due settimane con corticosteroidi topici ha completato il trattamento a 52 settimane, rispetto al 67% dei pazienti nel gruppo placebo.
I pazienti trattati con Dupilumab e con corticosteroidi topici avevano tassi più elevati di reazioni al sito di iniezione ( 19% Dupilumab settimanale, 15% Dupilumab ogni due settimane e 8% corticosteroidi per uso topico da soli ) e di casi di congiuntivite ( 19% Dupilumab settimanale, 14% Dupilumab ogni due settimane e 8% corticosteroidi topici da soli ). ( Xagena2017 )

Fonte: Sanofi e Regeneron 2017

Dermo2017 Farma2017


Indietro