Dermabase.it
Melanome 2018
OncoDermatologia
Melanome

Ustekinumab superiore agli inibitori del TNF-alfa nel trattamento della psoriasi a 6 e 12 mesi


Uno studio ha mostrato che Ustekinumab ( Stelara ) era significativamente più efficace di tre inibitori del fattore di necrosi tumorale alfa ( TNF-alfa ) nel trattamento della psoriasi, a 6 e 12 mesi.

Sono stati esaminati i dati dello studio PSOLAR ( Psoriasis Longitudinal Assessment and Registry ) con l’obiettivo di confrontare le risposte terapeutiche di 2.076 pazienti con psoriasi ( 57.4% di sesso maschile; età media, 46.5 anni ) trattati con gli inibitori del fattore di necrosi tumorale alfa ( TNF-alfa ) ( Infliximab [ Remicade ], Adalimumab [ Humira ] o Etanercept [ Enbrel ] ) oppure con Ustekinumab, un inibitore della interleuchina 12/23 ( IL-12/23 ).

I dati hanno riguardato il periodo 2007-2013.

A 6 e 12 mesi, è stata valutata la percentuale di pazienti che hanno raggiunto un punteggio PGA ( Physician Global Assessment ) di clear (0) o minimo (1).

Tra i nuovi pazienti presenti nel Registro PSOLAR, 1.041 avevano ricevuto Ustekinumab, 116 Infliximab, 226 Adalimumab e 257 Etanercept.

I pazienti trattati con inibitori del TNF-alfa hanno presentato una minore probabilità di raggiungere un punteggio PGA di 0/1 rispetto a quelli trattati con Ustekinumab a 6 mesi.

A 12 mesi, i pazienti trattati con Infliximab avevano una minore probabilità di raggiungere un punteggio PGA di 0/1.

E’stata riscontrata una significativamente maggiore riduzione media percentuale della superficie corporea con psoriasi nei pazienti trattati con Ustekinumab rispetto ad Adalimumab ( P=0.002 ) e a Etanercept ( P inferiore a 0.0001 ) a 6 mesi, e a Infliximab ( P=0.0005 ) e a Etanercept ( P=0.0007 ) a 12 mesi. ( Xagena2016 )

Fonte: Journal of American Academy of Dermatology, 2016

Dermo2016 Farma2016


Indietro